Welcome

I pilastri della terra



Come si costruisce una cattedrale? Perché si costruisce una cattedrale? Perché gli uomini che partecipano alle grandi costruzioni amano e fanno l'amore meglio di quelli che sanno unicamente distruggere? La forza di chi è animato da malvagi propositi è davvero vincente su quella che si piega con umiltà alle regole? Il romanzo - cattedrale di Ken Follett, complesso, leggero, interminabile e affascinante non si cura di rispondere a delle semplici domande. Bada unicamente a costruirsi da solo nell'arco di oltre mille pagine, assoggettando il lettore ad una lettura che appare senza fine ma a cui fin dall'inizio è quasi impossibile sottrarsi. Le vicende si snodano lungo una tradizionale linea narrativa, e durano circa quarant'anni. A cavallo dell'anno 1150, Tom il costruttore perde tragicamente una moglie amata ma subito ne trova una nuova, si riinnamora in modo incredibile ma non lo abbandonerà mai la visione estatica della sua prima donna. Intanto, il Priore Philips, frate energico ed intelligentemente emotivo, pensa piu' alle risorse per la costruzione, al lavoro che deve continuare, alla promozione delle anime e delle persone, che alle devozioni quotidiane. Ellen, splendida e contraddittoria donna del bosco con gli occhi dorati, voluttuosa e insieme dal carattere crudo, riempirà di amore e di furore la vita di molti uomini, e alla fine libererà anche il diletto figlio sepolto in cella. Inseguendo i potenti e i vigliacchi che uccisero il primo marito scoprirà che non tutti i potenti alla fine sono anche vigliacchi. E Aliena e Jack vivranno una sensuale storia d'amore rincorrendosi affascinati e rincorrendo ciascuno le proprie fortune. Lui porterà a termine la costruzione della piu' controversa e moderna cattedrale del suo tempo, lei di volta in volta si inventerà un ruolo di commerciante, imprenditrice, reggente, contessa, e poi ancora semplicemente di donna innamorata. La novellistica storica è un genere appoggiato spesso sulla ricerca esatta. Ma qualche volta anche il rigore dei nuovi canoni riesce ad inchiodare il lettore, e questo è uno dei migliori casi. La descrizione che dà Ken Follett dell'Inghilterra del dodicesimo secolo è esatta e avvincente, vive lo spirito del romanzo storico come è vissuto in Eco, in Mann, nel Manzoni. La forza della leggenda viene nutrita tra le mille pieghe una scrittura asciutta, sensazionale, molto anglosassone. E la costruzione sale appoggiandosi su basi di enciclopedica erudizione.
Tuttavia, come argomenta Jose Ortega y Gasset intorno al Romanzo, il nostro interesse si trasferisce sempre piu' dalla trama alle figure, dagli atti alle persone. E Follett questo lo conosce benissimo. Così le vere icone che brillano nella mente dopo la lettura sono le umanità piu' estreme, le storie piu' vissute: in un crogiolo di avvenimenti navigano per le nere acque del mondo vescovi melliflui e ineffabili, re iracondi, nobili assassini e fredde imperatrici capaci unicamente di far quadrare i calcoli del potere. Fragranti scene di amore e stupri iperrealistici, dettagli di stili architettonici e viaggi nella calda Spagna dei Mori, giochi di potere e improvvise umiltà si rincorrono per i quattro angoli della narrazione. Ma piu' di ogni altra cosa, si scopre, i malvagi temono solo l'inferno.
Scrittore di grande respiro e impegno sociale, Ken Follett gradisce che la lettura del suo romanzo piu' ambizioso si proponga proprio a tutti. Per esempio ai migliori studenti delle superiori, proprio perché in esso si allargano vedute in tema di sesso e di vita, e di morte e di lotte, e di religione e di guerra … come non vorrebbero certi migliori studenti delle superiori… Visitare il sito dell'autore per una piccola scorreria.

Condividi il post :

Posta un commento

Ti è stato utile questo post? Scrivi il tuo giudizio

Walt Dysney Dylan Dog Speciale Scuola Comunicazioni Quotidiani Leggi e Norme Sostieni il sito
 
Support : Creating Website | Scitum |
Copyright © 2014. Scitum - All Rights Reserved
Published by Scitum
Proudly powered by Scitum