Welcome

L'ISOLA DEL TESORO



''Lo ricordo come fosse ieri, quando entrò con quel suo passo pesante, seguito dalla carriola che portava il baule. Alto, poderoso, bruno, con un codino incatramato che gli ricadeva sopra il suo bisunto abito blu: le mani rugose e ricoperte di cicatrici, con le unghie rotte e orlate di nero; e, attraverso la guancia, il taglio del colpo di sciabola d'un bianco livido e sporco. Roteò in giro un'occhiata fischiettando fra sé, e poi, con la sua vecchia stridula e tremula voce ritmata e arrochita dalle manovre dell'àrgano, intonò quell'antica canzone di mare che doveva più tardi così spesso percuotere i nostri orecchi...''

Condividi il post :

Posta un commento

Ti è stato utile questo post? Scrivi il tuo giudizio

Walt Dysney Dylan Dog Speciale Scuola Comunicazioni Quotidiani Leggi e Norme Sostieni il sito
 
Support : Creating Website | Scitum |
Copyright © 2014. Scitum - All Rights Reserved
Published by Scitum
Proudly powered by Scitum